Come funziona la sauna finlandese

Come funziona la sauna finlandese

Si pensa che la sauna finlandese sia ottima per la salute, ma i presunti benefici possono reggere il confronto con il sudore e la stanchezza che si percepisce durante il trattamento? Scopriamolo.

A cosa vengono introdotti i bambini, in media, all’età di quattro mesi e mezzo? La tua risposta varierà a seconda di dove vieni. In Finlandia, la risposta è la sauna. Questa tradizione secolare è così profondamente radicata nella società finlandese che quasi ogni famiglia in Finlandia ha una sauna, oltre alle numerose saune pubbliche disponibili. Anche le residenze studentesche più recenti nel paese nordico le hanno sul tetto!

Una tipica sauna finlandese è una stanza rivestita di tronchi o pannelli di legno contenente una stufa, solitamente sormontata da rocce che trattengono il calore. Bagnanti nudi sudano sulle panchine all’interno della stanza. La temperatura è molto alta, normalmente tra 80 e 90ºC a livello del viso del bagnante, e l’umidità relativa all’interno della sauna varierà tra il 10 e il 30%. L’acqua viene gettata sulle rocce, producendo un vapore chiamato löyly che aumenta l’umidità e si condensa sulla pelle e nelle vie aeree per intensificare il calore. I bagnanti rimangono al caldo alto per 5-30 minuti, poi si rinfrescano fuori dalla sauna e tornano, attraversando tutti i cicli caldo-freddo che possono tollerare.

Mentre molte persone vanno in sauna per rilassarsi o socializzare, questa pratica culturale ha acquisito nel corso degli anni una serie di benefici dichiarati. Andare in sauna, sentiamo, può proteggerci dalle infezioni respiratorie. Può alleviare il dolore, abbassare la pressione sanguigna delle persone con ipertensione e persino scongiurare malattie gravi.

Qualcuno di questi presunti benefici per la salute è supportato da buone prove scientifiche?

Sudare ed espellere sostanze nocive

Non dovrebbe sorprendere che stare seduti in una stanza estremamente calda e sudare copiosamente produrrà cambiamenti nel corpo. Innanzitutto, c’è la temperatura della pelle, che sale rapidamente fino a 40 ° C, con il flusso sanguigno alla pelle che aumenta notevolmente. In genere, solo il 5-10% di ciò che il cuore pompa finisce per raggiungere la pelle. In una sauna, tale numero sale dal 50 al 70%, ovvero sette litri di sangue al minuto.

Poi, c’è il sudore. In una sessione tipica, il bagnante medio secernerà mezzo chilo di sudore.  Questo è anche il motivo per cui la reidratazione dopo una sessione è essenziale.

La frequenza cardiaca sale in genere fino a 100 battiti al minuto e talvolta a 150 battiti al minuto durante sessioni intense o in persone che non sono abituate alla sauna. Anche la pressione sanguigna può cambiare, sebbene diversi studi abbiano riportato risultati diversi su questo fronte. I livelli di molti ormoni aumentano durante la sessione, compreso il cortisolo (l’ormone dello stress primario) e la noradrenalina (che aumenta la vigilanza), mentre i livelli di testosterone rimangono stabili.

Questi cambiamenti sono normali: l’alta temperatura sta stressando il corpo e il corpo sta compensando. Il sangue scorre maggiormente in superficie e il sudore si perde nel tentativo di abbassare la temperatura corporea. Nel caso foste preoccupati di cosa potrebbero significare questi cambiamenti a lungo termine, il corpo torna alla normalità entro poche ore dall’uscita dalla sauna.

Si verificano cambiamenti a breve termine, certo, ma per quanto riguarda i cambiamenti a lungo termine? Ci sono chiari benefici per la salute nel sudare regolarmente in una sauna?

Se dai un’occhiata casuale alla letteratura scientifica su questa domanda, potresti essere portato a credere che sappiamo per certo che è così. Tuttavia, a un esame più attento, emergono avvertimenti molto importanti.

A riparo dai problemi cardiaci

Gli studi hanno apparentemente dimostrato che gli utenti frequenti delle saune finlandesi hanno meno probabilità di morire per un arresto cardiaco improvviso o di sviluppare problemi come malattie respiratorie, infiammazioni corporee o coaguli di sangue in una vena.

Lo stesso studio di coorte è osservazionale, nel senso che le persone scelgono la frequenza con cui usare la sauna; non vengono assegnati in modo casuale un programma, come farebbero in uno studio clinico. Ciò significa che non si può sapere con certezza se l’elevata frequenza della sauna causi benefici per la salute, poiché altri fattori potrebbero influenzare la frequenza con cui si va in sauna.

La coorte è anche composta in gran parte da uomini bianchi reclutati da un’area della Finlandia, quindi è difficile sapere quanto sarà generalizzabile qualsiasi risultato. Quando i partecipanti sono stati separati in gruppi in base alla frequenza con cui vanno in sauna, i gruppi non erano sempre comparabili. Differivano in base all’età media, al consumo di alcol, al fumo e al grado di attività fisica.Ma ancora più importante, la frequenza della sauna è stata valutata solo una volta. Questo studio risale agli anni 80.

Quanto sono accurate queste informazioni 30 o 40 ani dopo?

Usando la stessa coorte, questi ricercatori avrebbero continuato a riferire che fare il bagno regolarmente in una sauna finlandese era fortemente associato a un minor rischio di sviluppare un disturbo psicotico, una malattia mentale grave e invalidante.

Quanto disintossica la sauna finlandese?

Il mondo del benessere ha abbracciato le saune, quelle finlandesi, ma anche le saune a infrarossi e le capanne sudoripare, come mezzo per eliminare le tossine mal definite. Ad eccezione degli interventi medici a seguito di una vera intossicazione, l’idea della disintossicazione non è basata sulla scienza. È interessante notare che i ricercatori canadesi si sono chiesti se fosse possibile eliminare gli inquinanti organici persistenti (POP), molecole come i bifenili policlorurati e i pesticidi organoclorurati che tendono ad accumularsi nel corpo umano nei tessuti grassi. Secondo i loro calcoli, la risposta breve è no. Dato quanto poco grasso viene escreto nel sudore (che consiste principalmente di acqua, sodio, cloruro, potassio, urea e amminoacidi), è improbabile che qualsiasi inquinante che si nasconde nel nostro grasso venga rilasciato attraverso un forte sudore nella sauna. Cercare di disintossicarsi sudando copiosamente è una cosa da stupidi, si scopre.

Un’altra idea comune è che fare frequenti viaggi in sauna può proteggerci dalle infezioni respiratorie, come il comune raffreddore e l’influenza. Le prove, tuttavia, sono tutt’altro che convincenti. Nel frattempo, alcune persone riferiscono che la sauna aiuta ad alleviare i loro dolori, altri con asma o bronchite cronica dicono che possono respirare un po’ meglio all’interno della sauna. Ma proprio come con l’aumento della frequenza cardiaca e i picchi ormonali, questi miglioramenti riportati sono di breve durata.

Per quanto riguarda l’abbassamento della pressione sanguigna nelle persone con ipertensione, ci sono alcune prove che la sauna potrebbe essere all’altezza della sfida, ma gli studi non sono così rigorosi o convincenti come potrebbero essere.

In conclusione: la sudorazione in una sauna finlandese ha chiaramente un effetto temporaneo sul nostro corpo, ma resta da stabilire in modo convincente se l’aria calda e il sudore rafforzino o meno le difese del nostro corpo contro le malattie. E sebbene la sauna sia abbastanza sicura, ci sono fattori di rischio da sottolineare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.